Missione a Verona!

Connessi alla Gioia per trovare casa nella vera Bellezza!

Se si dovesse scrivere tutto ciò che la missione è stata per noi, questo foglio resterebbe bianco. Non ci sono parole per dire tanta Bellezza.

Ma ecco una parola che descrive la missione: Bellezza!

Siamo arrivati a Borgo Roma in settantasei il pomeriggio di quel 4 marzo, e credevamo di essere lì perché ci era stata affidata una missione, un compito molto importante. Non ci sbagliavamo, certo. Ma adesso sappiamo che non finiva tutto lì.

Abbiamo incontrato volti, mani, occhi, cuori, storie, croci che hanno guardato i nostri volti, le nostre mani, scavato nei nostri occhi e nei nostri cuori, accolto le nostre storie e le nostre croci. Crediamo che la Bellezza si racchiuda in questo scambio.

Ora che siamo lontani da quelle tre parrocchie, da quelle famiglie che, senza sapere niente di noi ci hanno accolto, comprendiamo pienamente che siamo partiti per donare ed abbiamo ricevuto più di quanto abbiamo dato!

È questa una delle meraviglie della missione e di ogni esperienza in Cristo. Lui è un seminatore pazzo che non guarda dove semina, semplicemente perché è certo che da ogni chicco e da ogni terreno possa nascere un frutto buono. E così ha seminato anche in noi. L’ha fatto con gli incontri belli ma anche e soprattutto con la preghiera. Davanti a Gesù Eucarestia, costantemente esposto nelle chiese, abbiamo attinto in abbondanza a quella che è la fonte della nostra Vita, della nostra Gioia. Ci portiamo a casa la Grazia di aver compreso che nulla si può fare se non ci facciamo prima guardare da Cristo. Nulla siamo e nulla diventiamo senza che Lui ci abbia prima amati e nulla possiamo donare.

Un’altra parola chiave della missione è Casa!

Non avremo mai abbastanza tempo, parole e forze per ringraziare tutti coloro che ci hanno ospitato, accolto, nutrito, ascoltato e che hanno avuto fiducia in noi consegnandoci le loro storie.

Portiamo nel cuore un briciolo di nostalgia e tanta, tanta gratitudine. Prima di tutto nei confronti del Padre celeste che con materna attenzione ha fatto in modo, tramite coloro che si sono messi al Suo servizio, di non farci mancare nulla. Portiamo nel cuore ognuna di queste persone affidandole a Maria.

Casa per noi è stata la possibilità di entrare realmente nelle abitazioni di tanti cittadini che, con estrema fiducia, ci hanno aperto le loro porte accogliendoci durante le visite alle famiglie che sono state Grazia infinita anche e soprattutto per noi. Nella più profonda semplicità abbiamo cercato di portare una parola di benedizione per chiunque ci accogliesse e anche per chi decideva di non farlo. Tutti quanti promettiamo di portare davanti al Signore nelle nostre povere preghiere, ogni giorno.

….

Qui sotto le foto del Recital su San Francesco, uno dei momenti conclusivi della missione, andato in scena sabato 14 marzo in Borgo Roma!
Photo credits: Piergiorgio Simpatico